Piscine

ALBISTONE – materiale rivoluzionario sviluppato dal nostro team di ingegneri e verificato da una serie di test di laboratorio. ALBISTONE è caratterizzata da una buona stabilità del colore e stabilità agli UV. La sua caratteristica sorprendente è la massima forza e resistenza meccanica, che conferisce al materiale una durata di fino a 50 anni. ALBISTONE è un materiale resistente al gelo con eccezionali proprietà di isolamento termico. La sua salubrità è provata dalla certificazione per acqua potabile. 

PROCESSO DI PRODUZIONE

Le piscine ALBISTONE sono costituite da elementi strutturali di base in forma di lastre e nastri. Esse sono assemblate mediante fusione aria calda per estrusione con immensa forza di giunzione: sono più forti del materiale stesso! Ciò elimina sostanzialmente la rottura della piscina nei giunti di fusione. I tiranti e la nervatura intorno al perimetro della piscina assicurano una forma della piscina ferma e stabile.

RESISTENZA MATERIALE

ALBISTONE ha una resistenza alla foratura (forza d impatto) 5 volte superiore della forma comunemente usata di polipropilene.

RESISTENZA TERMICA

La resistenza termica è un vantaggio principale di questo materiale. ALBISTONE può essere usata di continuo a temperature da -40 °C a +70 °C.

COLORI E STABILITÀ DEL COLORE

La stabilità del colore dipende dalla qualità del pigmento usato, che è un input basico nel concentrato di pigmento usato per la colorazione del materiale. I pigmenti che usiamo sono altamente stabili ai fattori esterni: Raggi UV e agenti chimici per piscina. ALBISTONE è prodotta in blu chiaro, tuttavia, può essere personalizzata in bianco o nero se richiesta in maggiori quantità.

STABILITÀ AGLI UV

ALBISTONE è caratterizzata da un'eccellente resistenza ai raggi UV e la sua durata è molto più lunga degli altri materiali usati per piscine (lastre in PVC, vetroresina).

PROTEZIONE AMBIENTALE

ALBISTONE resta 100% riciclabile, anche dopo molti anni d'uso. Nessuna sostanza nociva è rilasciata durante la sua protezione.

SALUBRITÀ

ALBISTONE è salubre. È conforme alle disposizioni in materia di igiene della Repubblica Ceca sul contatto con gli alimenti e soddisfa disposizioni simili vigenti nell'UE e negli USA. È certificata per acqua potabile.

Tenere pronte le tecnologie della piscina:

  1. Rimuovete i galleggianti invernali dalla piscina (o bottiglie di plastica se utilizzate al posto dei galleggianti). Utilizzando una paletta su un'impugnatura telescopica, rimuovere qualsiasi detrito dalla piscina (foglie, aghi di pino, ramoscelli ecc.).

  2. Chiudete tutte le valvole del sistema di filtraggio (lato aspirazione e circolazione e, se in uso, la pompa controcorrente), e iniziare ad aggiungere acqua alla piscina.

  3. Reinstallare le pompe (se sono state rimosse) e altre tecnologie. Quando rimontate, tutte le tecnologie devono essere collegate mediante giunti tubo in plastica con o-ring di tenuta in gomma. Prima di iniziare la reinstallazione, assicurarsi che tutte le superfici di contatto e le scanalature del giunto tubo in plastica siano pulite. Prima di stringere gli o-ring, applicare a essi un prodotto idoneo. Raccomandiamo l'utilizzo di una piccola quantità di silicone per prevenire che gli anelli di tenuta ruotino e si danneggino. Lo stesso vale per l'installazione di tutti gli altri componenti di giunzione, ad esempio la valvola a sei vie. Quando si stringe un giunto tubo di plastica, far attenzione a non danneggiarlo meccanicamente!

  4. Aprire le valvole. Dopo aver riempito il dispositivo, verificare che tutte le giunture siano impermeabili. Se si rileva una perdita, il giunto deve essere reso impermeabile – ad es. stringendo con attenzione il giunto o smontando e reinstallando il giunto del tubo. Se necessario chiedere ausilio al nostro Centro di assistenza.

  5. Prima di riattivare la pompa di circolazione (filtraggio), impostare la valvola a sei vie in posizione "Filtraggio". Verificare se c'è un cesto per il recupero di detriti inserito nello skimmer, che lo skimmer non presenti alcuna traccia di danneggiamento e che nessun corpo estraneo sia bloccato all'interno. Inoltre verificare e assicurarsi che il filtro capelli della pompa di circolazione sia completamente pulito.

  6. Se tutto è ok, attivare la pompa. Attivando la pompa sarete in grado di vedere se tutti i giunti smontabili sono impermeabili. Se il dispositivo mostra tracce di perdita d'acqua, procedere secondo le istruzioni riportate nel parag. 4.

    Importante: Non cambiare la posizione della valvola a sei vie mentre la pompa di circolazione è in funzione. Ciò potrebbe danneggiare la valvola!

  7. Se la vostra piscina ha un sistema di controcorrente, procedere secondo le istruzioni riportate in precedenza. Dopo aver attivato il sistema di controcorrente, verificare che tutti i giunti e controlli siano stretti secondo le istruzioni riportate in precedenza. Testare anche il controllo elettrico e pneumatico – il pulsante all'interno dell'alloggiamento. Premendo il pulsante si attiva e disattiva la pompa di controcorrente. Se si rileva una perdita d'acqua, procedere secondo le istruzioni riportate nel parag. 4.

  8. Importante: Verificare tutti i giunti per potenziali perdite su base settimanale. È possibile che nonostante un'installazione corretta, a causa del funzionamento del sistema e dell'aumento di temperatura dell'acqua della piscina, alcuni giunti possono allentarsi. Ulteriori problemi derivanti da perdita d'acqua nell'albero del dispositivo possono comportare problemi completamente evitabili. Se si identificano problemi che non siete in grado di risolvere, contattate il nostro Centro di assistenza.

Principi fondamentali della manutenzione dell'acqua della piscina - inizio di una nuova stagione:

  1. Uno degli elementi principali della manutenzione dell'acqua della piscina è mantenere i valori raccomandati del fattore di pH e la mancanza di cloro. I valori raccomandati per il fattore di pH sono tra 7,2 e 7,6 e per il cloro tra 0,1 e 0,6. Questi valori possono essere fondamentalmente misurati usando un comune tester. Misurare sempre questi valori allo stesso orario del giorno, preferibilmente di mattina al termine del ciclo di filtraggio. I valori di pH e cloro possono fluttuare durante il giorno in modo abbastanza significativo a seconda della quantità di raggi solari, del numero di persone nella piscina ecc.

  2. Dopo aver riempito la piscina al livello normale, misurare prima il fattore di pH dell'acqua. Se necessario regolare il valore, usando solo agenti chimici raccomandati - seguire anche le istruzioni di applicazione e tenere gli agenti chimici lontani dalla portata dei bambini!

    Un piccolo consiglio: Se la misurazione del pH rivela una deviazione superiore a due gradi, applicare agenti chimici per ridurre il fattore di pH a dosi più piccole rispetto a quelle indicate nelle istruzioni. Distribuire il processo di riduzione del fattore di pH in più giorni. Esempio: il fattore di pH mostra il valore di 8.0 – applicare la quantità raccomandata di fattore di pH riducendo gli agenti chimici, ma dividendola in tre dosi in tre giorni.

  3. Se effettuate la manutenzione dell'acqua della vostra piscina solo con agenti chimici, misurare il valore del cloro libero nell'acqua della piscina e se necessario utilizzare agenti chimici nell'acqua della piscina secondo le istruzioni. Se state usando pastiglie di cloro, ricordate che queste pastiglie non possono essere poste nello skimmer per lungo tempo, soprattutto quando la pompa di circolazione è disattivata. Il motivo è che un'alta concentrazione di cloro si potrebbe formare nello skimmer e nelle tubazioni, danneggiando seriamente il sistema stesso! Vi suggeriamo di porre le pastiglie nei galleggianti, comunemente disponibili (dispenser di cloro galleggianti). Quando si usano pastiglie di cloro è importante controllare con una certa frequenza la concentrazione di cloro libero. L'eccessiva concentrazione di cloro protratta nel tempo può comportare lo scolorimento della vasca della piscina. L'eccessiva concentrazione di cloro aumenta anche il potenziale processo di corrosione che coinvolge i componenti metallici della piscina e il tetto della piscina.

  4. Se utilizzate una lampada UV per la manutenzione dell'acqua della piscina, è fondamentale tenere il fattore di pH a un valore raccomandato. È possibile che, con il tempo, la qualità dell'acqua della piscina si deteriori; quindi tenere sempre sotto controllo il cloro per eccessiva concentrazione e se necessario applicarlo secondo le istruzioni.

  5. Se utilizzate uno ionizzatore per la manutenzione dell'acqua della piscina, è anche fondamentale tenere il fattore di pH a un valore raccomandato. In questo caso suggeriamo di controllare anche (con un tester), la concentrazione del rame (Cu) nell'acqua. È necessario assicurarsi che il valore raccomandato non sia superato. Se i valori sono superati, disattivare il dispositivo per alcuni giorno e misurare nuovamente il valore del rame. Se la piscina è in uso, impostare l'unità di controllo a più cicli di filtraggio al giorno a piena capacità e quindi misurare il valore con un tester per rame. Se il test mostra la presenza di rame nell'acqua, ridurre le prestazioni dello ionizzatore sull'unità di controllo ai valori raccomandati nelle istruzioni. Può capitare che quando la piscina è usata, la qualità dell'acqua si deteriori; quindi tenere sempre sotto controllo il cloro per eccessiva concentrazione e se necessario usarlo secondo le istruzioni.

  6. Se avete una piscina con acqua salata con un cloratore per acqua salata, mantenere anche i valori di pH raccomandati. Per correggere il fattore di pH dell'acqua della vostra piscina, utilizzare sempre agenti chimici idonei. Se la piscina è in uso, impostare l'unità di controllo a piena capacità per alcune ore, misurare il valore di cloro libero e quindi impostare il dispositivo secondo le istruzioni.

E alla fine alcune considerazioni e suggerimenti per la risoluzione di problemi:

Quando si “avvia” la vostra piscina, ad es. riempite con acqua, installate e attivate l'impianto, l'acqua spesso perde il suo colore originale. Essa appare torbida; a volte essa acquisisce anche un colore, e così via. Ciò è abbastanza normale, in quanto si aggiunge nuova acqua alla piscina, si aggiungono ad essa agenti chimici e si attiva l'impianto, l'acqua della piscina inizia semplicemente a reagire con gli agenti chimici e i dispositivi attivati (ionizzatore, cloratore per acqua salata, ecc.), e quindi può avere luogo una reazione nell'acqua della piscina, ad es. una reazione con sale e metalli che sono, e sempre saranno, parte dell'acqua della piscina. Quindi prima di optare per l'applicazione di più agenti chimici o aumentare le prestazioni delle unità di controllo dei dispositivi installati, estendere sempre la durata dei cicli di filtraggio. Se si estende il ciclo di filtraggio, suggeriamo l'antiriflusso del filtro.

Ci auguriamo possiate essere contenti dei nostri dispositivi e usarli con piena soddisfazione. Se qualcosa non è chiaro o avete delle domande, non esitate a contattare il nostro Centro di assistenza. Saremo lieti di aiutarvi.

Preparazione della piscina per l'inverno

Per assicurarvi che la vostra piscina e tutte le sue attrezzature funzionino senza problemi la stagione successiva, è necessario preparare la piscina per l'inverno. Vi suggeriamo l'utilizzo di servizi di tecnici professionisti che non solo prepareranno la vostra piscina e le sue attrezzature per “ibernazione invernale”, ma si occuperanno anche di ciò che riguarda la gestione dell'impianto e risolveranno qualsiasi problema potenziale di manutenzione dell'acqua della piscina… e siamo sicuri che avrete qualcosa da chiedere. Dopo aver fissato un appuntamento, un tecnico arriva, prepara correttamente la vostra piscina per l'inverno e vi spiega tutto passo-passo e se necessario utilizza gli agenti chimici previsti per la preparazione dell'acqua della piscina per l'inverno.

Se nonostante il nostro consiglio decidete di fare da soli - ovvero preparare la vostra piscina per l'inverno senza l'aiuto di un professionista - studiare con attenzione la procedura e le linee guida riportate di seguito su come preparare la piscina per l'inverno.

Vi raccomandiamo di preparare la vostra piscina per l'inverno se la temperatura scende al di sotto dei 10 °C. Se l'acqua della piscina non scende al di sotto di questo limite, l'intero impianto della piscina deve restare in funzione. Alla fine della stagione natatoria, ad es. quando la temperatura dell'acqua della piscina scende al di sotto dei 20 °C, vi suggeriamo di ridurre i tempi di funzionamento dell'impianto (pompa di circolazione) di circa 2/3 rispetto all'impostazione originale. Inoltre mantenere altresì attivi gli altri dispositivi che controllano l'acqua della piscina, tra cui: Lampada UV, ionizzatore o cloratore per acqua salata. Se effettuate la manutenzione dell'acqua della piscina usando solo agenti chimici, è necessario controllare il fattore di pH dell'acqua e il contenuto di cloro una volta ogni due settimane. E se necessario, regolare questi valori nell'intervallo raccomandato.

Perché suggeriamo di preparare la vostra piscina per l'inverno già in autunno?

Quando la temperatura dell'acqua della piscina scende al di sotto dei 10 °C, i processi che hanno luogo riducono la quantità di batteri, alghe e microorganismi al minimo. Vi raccomandiamo di tenere durante l'inverno l'acqua della piscina pulita e con un fattore di pH regolato.

  1. 1. Per preparare in modo corretto la piscina per l'inverno, è essenziale pulire l'acqua della piscina prima della stagione invernale. E lo stesso vale per la piscina stessa. Inoltre non dimenticate di pulire il fondo della piscina, così come le pareti.

  2. Utilizzando la funzione “Riflusso”, effettuare il riflusso del filtro. “Riflusso” è una delle modalità (posizioni) della valvola a sei vie che è parte integrante dell'alloggiamento del filtro. Lasciare che il sistema funzioni in questa modalità per qualche minuto. Controllare visivamente se il mezzo di filtraggio (sabbia) sia veramente pulito guardando l'acqua defluire dalla piscina. Deve essere pulito. Se avete pulito a fondo il mezzo di filtraggio, avete anche preparato la piscina per la primavera successiva.

    Non dimenticate: In modalità “Allarme”, l'acqua della piscina fluirà dalla valvola a sei vie (in un flusso relativamente forte), che può riempire l'alloggiamento del filtro. Se la vostra valvola a sei vie non è collegata a un tubo di scarico, potete utilizzare un tubo di aspirazione per scaricare l'acqua. Collegare correttamente un'estremità del tubo alla valvola, assicurandosi che non si allenti.

  3. Raccomandiamo di regolare il fattore di pH dell'acqua a un valore ottimale (7,2 – 7,6).

  4. Tenere l'aspiratore della piscina pronto con un'impugnatura telescopica e tubo.

  5. Rimuovere il cestello per la raccolta di detriti dallo skimmer, inserire l'estremità del tubo sul "fondo" dello skimmer (potete anche utilizzare un adattatore speciale per tubo). Il fondo dello skimmer e l'adattatore hanno una filettatura. Avvitare leggermente l'adattatore al fondo dello skimmer con non più di 1-2 giri. Alcuni tipi di piscina non hanno un fondo trimmer filettato e un adattatore tubo filettato. In questo caso, inserire l'estremità del tubo di aspirazione direttamente nel tubo di aspirazione dello skimmer.

  6. Se necessario per drenare più acqua dalla piscina, impostare la valvola a sei vie in posizione "Scarico".

    Non dimenticate: Per questa funzione dovete utilizzare un sistema di aspirazione meccanico. Questo aspiratore deve essere sommerso, incluso il tubo, sul fondo della piscina. Se si attiva la pompa di circolazione con la valvola a sei vie impostata in posizione “Scarico”, sarà importante capire che l'acqua drenata sarà scaricata dalla valvola a sei vie in un flusso relativamente forte. In quel momento dovrete avere a portata di mano un tubo idoneo per scaricare l'acqua dall'alloggiamento del filtro. Tuttavia, se avete una valvola a sei vie collegata a un tubo di scarico, il problema è risolto.

  7. È importate scaricare l'acqua della piscina al di sotto dei livelli dei dispositivi installati, ad es. 10 – 20 cm al di sotto degli ingressi e delle uscite del dispositivo. Per ingressi e uscite del dispositivo intendiamo getti, skimmer e testa controcorrente. Se la piscina ha scalette integrate (nell'angolo della piscina, nella laguna ecc.), è importante drenare l'acqua della piscina al livello del secondo gradino.

  8. Se la vostra piscina è dotata anche di una luce, essa deve essere rimossa. Rimuovere il telaio di plastica di centraggio. Al di sotto di questo telaio, si trova una vite autofilettante. Rimuovere questa vite, inclinare il corpo della luce verso la piscina e, spingendo leggermente verso l'alto, rimuovere la luce. Un cavo di alimentazione sufficientemente lungo è collegato al retro del corpo della luce. Scollegare il cavo e porre la luce sul bordo della piscina.

  9. Se la piscina è dotata di una scala in acciaio inox, raccomandiamo di rimuovere la scala dalle staffe e trattarla con Silichrom.

  10. Dopo che l'acqua della piscina è stata drenata al livello richiesto, è importante anche drenare l'alloggiamento del filtro. Sul fondo dell'alloggiamento del filtro ci sono due viti di scarico. La più piccola delle viti è per lo scarico dell'acqua, allentarla.

    Importante! La più grande delle due viti è per la sostituzione del mezzo di filtraggio, in nessun caso svitare questa vite.

    L'alloggiamento del filtro può essere anche drenato scollegando i giunti tubo della valvola a sei vite, svitando il dado flangiato grande e rimuovendo l'intera valvola dal sollevamento. Suggeriamo di impostare la leva di selezione della posizione della valvola in posizione intermedia (posizione tra le funzioni). Conservare la valvola. Quando finito, potete iniziare ad aspirare l'acqua dall'alloggiamento del filtro. Fare ciò usando l'aspiratore della piscina.

    È importante! lasciare la vite di scarico aperta in inverno, ovvero svitata. Raccomandiamo anche di rimuovere il pressostato e di drenare tutta l'acqua da esso, altrimenti potrebbe danneggiarsi irreparabilmente.

    Porre una piccola quantità di disinfettante, ad es. Savo, che è specifico per piscine, nell'alloggiamento del filtro drenato (nella sabbia).

  11. Scollegare la pompa del filtro. Raccomandiamo di rimuovere la pompa e conservarla in un posto caldo e asciutto. In alternativa, potete lasciare la pompa nell'albero del filtro, ma in questo caso è essenziale rimuovere la vite di scarico! La trovate sul lato inferiore del corpo della pompa. Quindi svitate il coperchio del filtro capelli e rimuovere la guarnizione.

  12. Il passo successivo è quello di preparare il sistema di controcorrente per l'inverno (ovviamente solo se la vostra piscina ne è dotata). Per preparare il sistema di controcorrente per l'inverno, è importante rimuovere la vite di scarico sul corpo della pompa e scollegare il giunto del tubo (scarico e aspirazione) dal lato della pompa stessa. Lasciare le valvole di chiusura aperte. La vite di scarico della pompa si trova sul lato inferiore della pompa di controcorrente.

  13. Il punto seguente è molto importante, quindi prestare estrema attenzione. Dopo aver completato le operazioni descritte in precedenza, è importante aprire tutte le valvole di chiusura (scarico e aspirazione filtraggio e scarico e aspirazione sistema di controcorrente) e assicurarsi che non vi sia acqua in questi dispositivi. Potete far ciò usando l'aspiratore per piscina o l'aria compressa (pressione max. 1,5 bar). È necessario anche verificare se i tubi sono liberi da ostruzioni dopo che la piscina non è stata utilizzata per un certo periodo. Sarà sufficiente un'ispezione visiva occasionale.

  14. Si deve anche essere sicuri che l'acqua della piscina non congeli. Non ci deve essere formazione di strato di ghiaccio continuo sulla superficie dell'acqua della piscina. Per evitare la formazione continua del ghiaccio, utilizzare i cosiddetti galleggianti invernali. È possibile acquistare questi galleggianti da noi. Se decidete di acquistare galleggianti invernali, dovete assicurarvi di averne abbastanza. Se collegate i galleggianti in una catena, essa deve essere abbastanza lunga da coprire l'intera diagonale della superficie della piscina. Per una piscina 3 x 6 m sono necessari dai 10 ai 12 galleggianti invernali.

    Suggeriamo di fare questo investimento e di acquistare galleggianti invernali. Essi presentano maggiori vantaggi rispetto alle bottiglie di plastica. Essi hanno un riempimento permanente e da un punto di vista estetico hanno un aspetto migliore rispetto alle bottiglie di plastica.

  15. 15. L'ultima cosa sarà applicare un prodotto invernale all'acqua della piscina. Applicando una soluzione invernale, è essenziale procedere in conformità alle istruzioni riportate sulla confezione del prodotto. Ma fate attenzione, in quanto solitamente queste istruzioni vi dicono quanto prodotto deve essere applicato per metro cubo all'acqua della piscina. Esse indicano anche per quanto tempo il prodotto proteggerà l'acqua della piscina.

Cosa evitare – avvertenze

Non deve restare acqua in alcuna parte dell'impianto della piscina (pompa, alloggiamento filtro, tubazioni, ecc.). La tubazione ha un gradiente, o in pendenza verso la piscina o verso una camera e da lì possibilmente a un albero (sala macchine). In alcuni casi, c'è un punto di drenaggio lungo la tubazione. È quindi importante scollegare in quel punto tutti i giunti del tubo o le valvole e tenerle scollegate in inverno.

Se la tubazione contiene giunti o tappi a vite per il drenaggio, svitarli e lasciarli aperti in inverno. In alcuni casi è possibile risolvere ciò allentando una valvola a sfera (ad es. nei bypass).

Durante l'inverno la superficie dell'acqua della piscina deve essere tenuta al di sotto del livello degli ingressi e delle uscite del dispositivo (getti, skimmer, controcorrente ecc.). Forse dovrete rimuovere l'acqua dalla piscina per portarla al di sotto del livello degli ingressi e delle uscite del dispositivo. Ma la pioggia o la neve possono far aumentare il livello della superficie dell'acqua. Se il livello dell'acqua nella piscina sale durante l'inverno, dovete abbassarlo (ad es. con una pompa sommersa). La superficie dell'acqua della piscina deve essere tenuta al di sotto degli ingressi e delle uscite del dispositivo (si veda Punto 7).

Spegnere l'interruttore principale – dispositivo di protezione di corrente residua (RCD) – per assicurarsi che il motore o la luce della piscina non sia accendano involontariamente "a secco" (senza acqua).

Se la vostra piscina è dotata di un sistema di trattamento dell'acqua senza cloro (lampada UV, ionizzatore disinfettante o sistema di trattamento dell'acqua di mare salata), tale impianto deve essere preparato per l'inverno in conformità alle principali istruzioni per l'utente. È anche essenziale rimuovere quest'unità di controllo del dispositivo e conservarla in un posto caldo e asciutto. Se avete un cloratore per acqua salata, il calcare deve essere rimosso.

Se avete assorbitori solari di plastica (collettori), si raccomanda di prepararli per l'inverno prima di preparare la piscina. Il gelo di ottobre può causare danni irreparabili. In quel periodo dell'anno l'intensità del sole non è sufficientemente forte per riscaldare l'acqua della piscina, e se il dispositivo non è in uso, l'acqua che resta per lungo tempo all'interno dei collettori finirà con il danneggiarli. Ogni sottogruppo ha uno o più tappi di scarico. Svitarli, lasciar uscire l'acqua e quindi riavvitarli. Se i collettori sono installati su un tetto basso, essi devono essere sollevati – o, se sono fissati in modo più complicato, soffiare con un aeratore, che garantirà la fuoriuscita del 100% di acqua e che la parte interna del collettore sia asciutta. Qualsiasi danno da congelamento causato gelo a causa di errato drenaggio (o foratura da un oggetto affilato) non sarà coperto da garanzia! Non dimenticare di disattivare il sistema di controllo del riscaldamento solare con il corretto interruttore del circuito!

VIDEO Riferimenti

VIDEO References

   

Reti sociali

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Vimeo
  • YouTube